sulla natura perversa dei maiali (e dei pubblicitari)

ci sono domande che non trovano mai risposta, perchè sono quei quesiti che , se risolti, rendono inutile quella lenta e sofferente ricerca che chiamiamo vita…ovviamente parlo di domande tipo "perchè viviamo?" , "dove andiamo?" , "quanti gorni mancano a pasqua?" ma soprattutto "perchè gli animali disegnati sulle confezioni dei prodotti alimentari (confezionati con le loro carni) se la ridono???"

sono anni che me lo chiedo, durante le mie conversazioni con il mio cervello, ma la questione è tornata con prepotenza quando , insieme col cucy , abbiamo notato che, sul manifesto de "la sagra della porchetta", troneggiava il disegno di un maiale sorridente e ben pasciuto….cosa ci troverà mai di divertente un maiale in una festa interamente incentrata sulla sua morte, ancora non lo so…

MISTERO

Voi direte "bha sarà un caso isolato..magari quel maiale era un povero pazzo masochista chissenefrega ecc ecc" MA NO MIEI CARI!!!

eccone le prove:

guardate come se la ride qui sulla scatola degli omogeneizzati..il nostro ben pasciuto amico 

Click to enlarge.

vai ridi ridi…..indubbiamente è molto divertente nascere, vivere un anno in una microstalla e poi essere mangiato da un bambino probabilmente già obeso…no no ma hai tutte le ragioni del mondo per spassartela..sei il re del macello…ahahahah..NO.

ma se credete che la ridarella sia una malattia solo dei maiali vi sbagliate…guardate che aria furbetta e biricchina ha questo agnellino

Click to enlarge.

dai agnellino…vogliamo ridere anche noi…dicci cosa c’è di così spassoso..

CMQ le cose sono due , mi sono detta, o i maiali sono stupidi o sono incredibilmente coraggiosi e ridono in faccia alla loro stessa morte,sprezzanti e guasconi anche davanti alla consapevolezza della fine….ma poi mi sono imbattuta in quest’altra pubblicità che testimonia la natura perversa , crudele e sadica dei maiali

 

Click to enlarge.

si..avete visto bene cai miei…è proprio un maiale in biga (il ben hur degli ungulati) in maniche di camicia e pantacollant  che brandendo un coltellaccio cavalca una mortadellona (di maiale ovviamente) trainata da 2 suoi simili ridotti in schiavitù (che ,ovviamente,  sorridono… a riprova della natura masochista dei maiali)…fa da sfondo un gioiosa pioggia di fette di mortadella….

quale mente perversa può aver pensato ciò???

ora, scherzi a parte, mi chiedo che tipo di droghe assumano i pubblicitari…

ok ok..il maialino che sorride sull’omogeneizzato ci sta anche bene..certo nessuno comprerebbe l’omog. con su la foto di un maiale in lacrime o di un agnello sgozzato….

ma un Re MAIALE vestito come cindy lauper che cavalca un carro di carne di maiale trainato da dei maiali non regge…è contrario a qualunque legge..è delirante..è folle!!

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

15 thoughts on “sulla natura perversa dei maiali (e dei pubblicitari)

  1. gianl ha detto:

    Ho i brividi… 😉
    Altra questione: come mai nonna Papera prepara il tacchino o l’anatra all’arancia per le grandi occasioni a tutta la famiglia? Qui si sfiora proprio il cannibalismo!

  2. sorellecontro ha detto:

    …vabbè se la mettiamo su questo piano perchè mai topolino dovrebbe girare con un cane???
    per quale legge un topo parla , si veste, risolve intricati casi e si sollazza con la sua fidanzatina mentre un cane rimane solo un povero (e francamente idiota) animale domestico???

  3. arpista ha detto:

    -_- Non ho parole…………. l’ultima pubblicità è davvero SADICA!!!

  4. StranaMaVera ha detto:

    Mai cercare di indagare sul senso della vita…o di certe pubblicità…Si rischia di perderci la testa!!

  5. utente anonimo ha detto:

    forse quelli erano solo modelli e in cambio delle lore risate non morivano..
    boh…

  6. ilmurodipeppe ha detto:

    effettivamente il tutto è proprio strano..
    il Re maiale è proprio un bastardo..

  7. sorellecontro ha detto:

    #5 non so chi sei ma dopo il tuo commento sei ufficialmente il mio mito.

  8. sorellecontro ha detto:

    forse il re maiale è una metafora del capitalismo e dello sfruttamento della classe operaia alienata e sfruttata dai suoi simili…

  9. tantecarecose ha detto:

    In realtà il maiala stava bestemmiando. Poi gli hanno fatto il sorriso con Photoshop.

  10. gianl ha detto:

    Hai ragione…una cosa che non ho mai capito è: Pippo e Pluto sono tutti e due cani? Se la risposta è si, perché uno parla, cammina su due zampe e cazzeggia liberamente mentre l’altro no?

  11. utente anonimo ha detto:

    tutto ciò è semplicemente assurdo…e il re maiale è davver0 cattivissim0 mentre taglia la carne del su0 simile, che magari era un su0 car0 amic0 di stalla…sigh sigh
    bacini basil

  12. leira2005 ha detto:

    ma… come cazzo ti vengono queste cose???

  13. utente anonimo ha detto:

    @leira ma come sei scurrile…non insudiciare il blog con queste brutte volgarità…ahahahahahah scherzo!
    @basil……come si vede che anche tu sei una psic…hai empatizzato subito con il caro amico maiale….
    @gianl…hai perfettamente ragione..non mi sembra equo…e se vogliamo dirla tutta pippo è un emerito cazzone…cosa ha in più del povero pluto???

  14. utente anonimo ha detto:

    cmq il commento di prima sono io non loggata dall’aula computer dell’uni….prima di essere sgamata e crocifissa fuori al caffè madrid….

  15. ilmurodipeppe ha detto:

    il messaggio 5 è il mio..
    confesso..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: