Archivio mensile:giugno 2008

le leggi del maschio etero

io ed il cucy siamo in ordine sparso :

nemici del vaticano, sostenitori dell’eutanasia, pro aborto, pro dico, pro adozione gay, contrari alla Tav , vegetariani (almeno il 50% di noi lo è) , contrari alla pena di morte, sostenitori dell’autodeterminazione dei popoli, nemici di mcdonald’s, della nike e della nestlè , speranzosi per uno sviluppo sostenibile, favorevoli alla nominazione ed al riconoscimento sociale della vagina, nonchè lettori di repubblica e delusi dall’ultimo risultato elettorale.

quindi siamo la classica coppia intellettual-sfigata che si emoziona se in piazza maggiore il sabato sera danno il cineforum con i film degli anni 20 restaurati (e qui diciamo che il cucy si emoziona un pò meno)…

Ieri a Bologna c’era il gay pride…e quale occasione migliore per manifestare per la laicità?? quindi decidiamo di andare…ma da subito il cucy mostra una certa riluttanza…ma comunque decide di venire…ma alterna un certo nervoso umorismo da bar sport ( "oh teso se ci viene sete possiamo bere una gaytorade") ad un certo nervosismo e basta…. decido di osservarlo per capire cosa frulla in quella testolina bacata….

arriviamo lì ed è tutto molto colorato ed allegro….musica coriandoli ed alcuni striscioni davvero molto intelligenti ed azzeccati…ma mi giro a cercare il cucy per fargli leggere uno striscione e lo vedo lì , vicino al muro abbastanza agitato e nervoso….saranno le canottierine di rete a spaventarlo? o le parrucche?  subito capisco cosa lo spaventa..le telecamere!!!

ha paura di essere ripreso perchè poi dovrebbe spiegare cosa ci faceva lì ai colleghi ed a sua madre…ed avrebbe dovuto "dimostrare" a tutti la sua eterosessualità con gesti plateali a metà tra john wayne e silvester stallone…

il cucy, da buon eterosessuale medio simpatizza con la causa gay ma senza esporsi , perchè NON sia mai si dovesse soltanto pensare a lui come potenziale gay!!!

quindi mi sono venute in mente (dopo anni di osservazioni) 

 le leggi del maschio etero nevrotico della mia generazione :

1) IL MASCHIO ETERO DEVE DIMOSTRARE CHE LA SUA E’ UNA SUPERMEGA ETEROSESSUALITà

mi ricordo ai tempi delle scuole medie quando un ragazzo voleva essere molto offensivo con un altro si tirava sempre in ballo una presunta omosessualità…e l’accusato doveva assolutamente difendersi o con della "mascolina violenza" o tirando in ballo mamme , sorelle ed a volte , raccapriccio, persino le nonne…e quindi si creavano scenari drammatici del tipo "AH SI? CHIEDILO A TUA MAMMA SE SONO GAY, NON LO SAI MA IO SONO TUO PADRE NON QUEL CURNUT CHE CHIAMI PAPà".

Proprio per questo il soggetto preso in esame teme qualunque cosa che ,nella sua contorta mentalità, possa farlo apparire meno etero…

quindi fanculo il rapporto Kinsey, fanculo le teorie sul genere sessuale come costruzione sociale…MAI DUBITARE DELLA LORO TOTALE E IRREVERSIBILE ETEROSESSUALITà!!!!!

credo che i più terrorizzati , se servisse arriverebbero a tatuarsi "I LOVE VAGINA" in  fronte.

2) IL MASCHIO ETERO CREDE DI ESSERE IRRESISTIBILE…

provateci, ma se dite al più orribile ragazzo che conoscete che tra un pò arriverà un vostro amico gay , lui sicuramente risponderà che allora "è meglio che non mi abbasso a raccogliere le monetine"o altre battute triviali del genere…..perchè i maschi cosidetti etero hanno la certezza matematica che qualunque ragazzo omosessuale di sicuro ci proverà con loro, neanche fossero irresistibili…anche se hanno la pancia, sono più larghi che alti, il monociglio ed sono vestiti come i peggiori cafonissimi, non hanno dubbi sul fascino che sicuramente eserciteranno…

il che dimostra senza dubbio una certa fiducia mal riposta nella propria avvenenza..

insomma che dire? speriamo che la prossima generazione sia un pò meno nevrotica!!!

a tal proposito vi linko un video azzeccato che mi ha fatto morire dalle risate…

www.bastardidentro.it/node/view/33199

si ringrazia Andrea (cugino spagnoleggiante) per il link!

Annunci
Contrassegnato da tag

SFIGATI.

miei cari…

oggi ero a distribuire volantini a Bologna (in via delle moline…oggi vi riempio di particolari poco interessanti) quando un tizio mi si avvicina e mi dice, con aria allarmata, "GUARDA CHE HAI I PIEDI NELLE SCARPE".

allora, amico Bolognese…ora non per dire, ma questo scherzo io lo facevo ai vecchietti quando (alle elementari) me ne andavo in giro con O CHE, O MICILL, O RAMMà e, quando poteva , anche O CAPELIMò

ovviamente questo prima che al CHE venisse regalata la pistoletta, quella con i pallini gialli che cambiò radicalmente la nostra idea di divertimento…e cambiò anche l’idea di "pericolo"  di piccioni, gatti e delle fanciulle culone con i jeans aderenti…ma non perdiamoci nei dolci ricordi d’infanzia…

Amico Bolognese, sei un universitario e questo scherzo ormai ha fatto il suo tempo…io infatti ,ovviamente, NON mi sono guardata le scarpe ma ho semplicemente detto "CIOè VERAMENTE…RENDITI CONTO…" guardandolo con aria severa/di compatimento.

Ma veniamo a questioni se è possibile ancora meno interessanti.Avrete capito che distribuisco volantini..ma vi chiederete senza alcun dubbio "MA SERE DICCI UN Pò, COSA PUBBLICIZZANO QUEI BEI VOLANTINI?".

in realtà pubblicizzano un’agenzia di viaggi…ebbene si…tuttavia "il mio capo"(gneeee) mi ha detto che la pubblicità non sta funzionando..e non ne capisce il motivo.

caro "capo", hai mai pensato che quei volantini fanno cagare?? 

per sostenere la mia tesi sulla cagosità dei volantini vi copierò esattamente cosa c’è scritto su:

 "parti con noi per passare un’estate da SBALLO al centro del DIVERTIMENTO"

ed il maiuscolo non è mio.

Beh a dire il vero se io leggessi su un volantino le parole "sballo" e "al centro del divertimento" sarebbe il minimo buttarlo nel cestino…credo che gli darei innanzitutto fuoco,per eliminare con certezza dalla faccia della terra questo sporco residuo degli anni 90.

ma non finisce qui , perchè non sapete la destinazione proposta, vediamo un pò qual’è il CENTRO DEL DIVERTIMENTO:

Corfù.

che dire? ormai è risaputo che corfù (dopo Ibiza) è meta di grezzoni con rayban, gli zoccoli di legno ed il cappellino di pleibboi….che di certo hanno poco a che vedere con la spocchiosissima gioventù universitaria bolognese.

ma a peggiorare ancora di più la già difficile situazione del volantino ci sono le foto…

allora sul lato A ci sono:

  • 5 ragazze in bikini (e qui sembra prender punti) ma ATTENZIONE perchè le suddette ragazze fatto il classico gesto da rapper con mignolo , pollice ed indice alzato..Come rendere patetiche 5 gnocche…
  • poi c’è la foto di un barcone dove tanti ragazzi in costume stipati come i nostri antenati quando tentavano di raggiungere le americhe con la loro valigia di cartone ed un Panzone in boxer con il petto moquettato in piedi sulla prua che saluta l’obiettivo. Foto scattata probabilmente pochi secondi prima che il suddetto panzone sbilanciasse la barca portando gli sventurati occupanti ad una triste morte tra i flutti.

Veniamo al lato b :

  • 5 cazzoni che si abbracciano ed indicano la telecamera
  • in un altra nuvoletta ,ci sono 2 ragazzi (di cui uno ho scoperto essere il mio capo) ricoperti di schiuma che si stringono le spalle tra loro (il che può avere diverse letture e nessuna di queste è interessante per una ragazza)
  • ma meraviglia delle meraviglie l’ultima foto è quella di 2 ragazzi che ballano con le bocche aperte (sisi proprio splancate)….non riesco nemmeno a dirlo… ballano i lati…fatti forza sere…i BALLI LATINOAMERICANI!!!!!

ebbene sì….credevamo che i latino americani fossero stati debellati come il vaiolo…ed invece no…continuano a vivere su quei volantini, che io distribuisco con tanta foga…il contagio è iniziato..tempo qualche mese e vi ritroverete tutti a battere le mani del vostro compagno gridando PAM PAM….

e non dite che non vi avevo avvertiti…

Contrassegnato da tag , ,

speculazioni etologiche sulla carineria dei bambini

lo so che fino ad oggi ho parlato malissimo dei bambini a cui bado…non so se qui o da qualche altra parte mi pare di averli anche definiti "2 GROSSE EMORROIDI SULLA GRANDE VENA CHE è LA VITA".

la realtà è però che questi 2 bambini hanno tutti i motivi per essere quantomeno incazzati… la mamma (che si suda la pagnotta) non c’è mai…le nonne non si fanno vive…i nonni nemmeno (ma loro sono morti , quindi sono giustificati)le zie sono di una bruttezza disarmante (e non scherzo…l’altra volta ne guardavo una ma ho dovuto distogliere lo sguardo per evitare di farmi sanguinare gli occhi) ed il padre (nonostante abbia 50 anni suonati) non si capisce bene cosa faccia nella vita (a parte lo splendido nei locali romagnoli).

Quindi, per farla breve , sono 2 bambini tristissimi….che in confronto Dumbo è una piccola buffa canaglia…così tristi che "INCOMPRESO"in confronto è un film comico…

comunque veniamo al racconto vero e proprio…

qualche mattina fa ero li a preparare gli zainetti per i 2 sgorbi, mentre loro non so in quale delirante attività erano impegnati…

ovviamente iniziano a picchiarsi…io li divido, gli metto i giubbottini ed incazzatissima li porto con me giu per le scale, chiudendo la porta alle mie spalle.

Arrivati all’asilo mi accorgo del drammatico errore….

HO LASCIATO LO ZAINETTO DEL PIù GRANDE A CASA..

scorro lentamente la lista delle cose che c’erano nello zainetto: ACQUA (vabbè posso ricomprargliela) PANINO CON LA NUTELLA (vabbè gli prendo una brioscina al supermercato) ORSACCHIOTTO SENZA IL QUALE NON MUOVE UN PASSO.

MERDA!

mi tornano in mente le parole della loro mamma

"SAI DA QUANDO IL PAPA’ E’ ANDATO VIA LUI NON LASCIA PIù L’ORSACCHIOTTO…LO SENTO A VOLTE CHE CI PARLA, GLI DA I BACI , CI DORME INSIEME…QUELL’ORSETTO E’ IL SUO PIù CARO AMICO-ICO-ICO-ICO" (come ogni ricordo che si rispetti ha la sua ECO) 

Mi sento ufficialmente una merda.

E non finisce qui..gli dico:

"L. ABBIAMO DIMENTICATO LO ZAINETTO" (notare il mio uso VIGLIACCO del plurale)…e lui mi sgrana gli occhioni pieni di lacrime e mi fa

"OH NO…MA C’ERA IL MIO ORSETTO"

in lontananza si ode un CRASH e non è altro che il mio cuore che va in pezzi… 

allora decido che è ora di agire…questi 2 (orribili) bambini già hanno sofferto troppo a causa degli adulti…ed ho studiato WINNICOTT abbastanza da sentirmi in colpa per 3 anni  a causa della mia dimenticanza…quindi:

1) accompagno il numero 2 all’altro asilo

2) piango pensando a quanto sono una tata snaturata…

3) corro (sotto la pioggia) di nuovo a casa dei bimbi

4) mi faccio dare le chiavi dalla vecchia del piano di sotto, che traltro viene ad aprirmi in accappatoio semiaperto..brrr

5) recupero lo zainetto

6) torno di corsa all’asilo di L. sudata come un’alpaca, senza un polmone ma brandendo lo zainetto…

ed ecco perchè spero ,da adulta di non lavorare con i bambini…. è incredibile quanto senso di colpa producano negli adulti quei piccoli nani…

sogno un futuro lavorativo con anziani…lagnosi, noiosi, burberi e puzzolentissimi anziani….

IO AMO I VECCHIETTI…

 

Contrassegnato da tag

studi sull'isteria….del bimbo a cui bado.

perchè ultimamente i miei post vertono sempre su un delirante dialogo tra me ed un alimento?

CAMBIAMO REGISTRO CARI…E VENIAMO AD UN Pò DI CRONACA LAVORATIVA…

I due bambini sono sempre più orribili…creature crudeli e viziate…

l’altra mattina eravamo lì a vedere "topolino" quando dico al piccolo  che è ora di uscire per andare all’asilo… si lamenta…io gli dico con gentilezza di piantarla di scartavetrare le palle e di mettere il giubetto….il bambino impazzisce…inizia a dire "IDIOTA TI HO DETTO CHE IO DEVO VEDERE IL CARTONE"…. proprio così , non scherzo….mi ha chiamato IDIOTA…. allora gli ribadisco con fermezza (nonostante avrei solo voluto mettergli con altrettanta fermezza le mani in gola e strozzarlo) che DOBBIAMO ANDARE  e che non deve fare scenate perchè con me non attacca….Non l’avessi mai detto…il bambino impazzisce…inizia a gridare, a lanciare cose per aria (anche addosso a me) ed a sbattere i piedi…mentre io lo osservo piegando di 45 gradi il capo..come fanno gli uccellini….

ovviamente poi il pomeriggio chiamo la mamma per dirle cosa è successo e lei mi risponde così

"DOVRESTI COCCOLARLO DI PIU"

io, credendo di aver sentito male riripiego la testa di 45 gradi

"TU SEI PURE PSICOLOGA, DOVRESTI SAPERE COME COCCOLARLI DI PIù"

questa affermazione chiarisce il tutto…la signora è chiaramente una squilibrata.

degna mamma di suo figlio.

inoltre la sua affermazione apre 3 diverse digressioni problematiche:

1) NON sono psicologa…mi mancano ancora una seduta di laurea, un anno di tirocinio , e 400 euro per l’esame di stato…ed il superamento di quest’ultimo..io per ora sono un TECNICO in psicologia dello sviluppo…

come suona bene :T-E-C-N-I-C-O.

lasciatemi godere gli ultimi sprazzi di tecnicità che mi rimangono…che mi permettono di dire , quando tutti accanto ad un neonato vanno in sollucchero dicendo "GUARDA HA SORRISO" che ,tecnicamente, quello che hanno visto non è un sorriso ma è uno spasmo muscolare.

2) ma io studio psicologia o SCIENZE DELLA COCCOLOSITà? da quando in qua gli psicologi coccolano? non mi pare di aver dato l’esame in "abbracci coccolosi 1" e "teorie e tecniche dei grattini"…

e se davvero essere psicologo comprende "coccolare bambini chiaramente indemoniati" ditemelo subito che faccio ancora in tempo a rimanere tecnico a vita!!!

Contrassegnato da tag

il prezzo del tradimento

è dura ammettere di aver fatto un errore…

ma a volte occorre essere adulti e farsi un esame di coscienza, eh si, la vita è fatta anche di questo..

ho sempre avuto un’ossessione per le fibre…in ogni momento della giornata ne approfittavo per infilare nella mia dieta quacosa di "fibroso"..che so, gli allbran (di cui ho parlato molto a lungo qui  sorellecontrotutti.splinder.com/post/10221359  ) oppure i gustosi crackers misura, ma anche crusca o prugne… insomma io e le fibre ne abbiamo passati di bei momenti…

purtroppo poi da parte mia c’è stato un brusco cambio di direzione.

la consepevolezza di essere stata per 15 anni esposta a diossina ed a veleni tossici, la presa di coscienza della caducità delle cose, un fatalismo tutto campano e  l’incipiente povertà, mi hanno portato (da fanatica di un alimentazione sana e bilanciata) a cambiare… ma le fibre erano sempre lì…mi aspettavano fiduciose…sicure che la nostra era solo una pausa di riflessione, un momento un pò così, di quelli che vanno messi in conto in una relazione duratura.

poi però qualcosa si è definitivamente rotto…ho smesso con gli yogurt, ho smesso con gli all bran, ho smesso con i beveroni salutari modello pozzanghera…ho tolto il saluto ai crackers ed ho perso il controllo.

la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato di sicuro l’acquisto dei cereali bennett…. eh si…il sodalizio SERENAALL BRAN si è spezzato..

ho comprato i cereali bennett…fiocchi di riso….RISO!!!! a questo punto, visto che mi trovavo potevo comprare anche un paio di limoni da tagliare a rondelle nel latte…o un bel tappo di sughero…

come ho potuto essere così stupida??! activia

Ed adesso pago lo scotto della mia crudele stupidità

alessia perdonami….all bran perdonatemi….so che è presto per ricostruire qualcosa ma….lo so che la fiducia è essenziale in una relazione e so che io ho sbagliato….ma credo che potremmo farcela…

IO VOGLIO RICOSTRUIRE LA NOSTRA RELAZIONE!!!

180px-All-bran_cbx

Contrassegnato da tag , ,

tu….

tu…

amico tarallo,

che mentre scrivo la tesi mi chiami a gran voce dalla credenza,

si proprio tu…pieno di strutto e con quelle belle mandorle tostate sopra, che cerchi di attirare la mia attenzione affinchè io ti prenda e ti accompagni a quella bella dreher fredda che tengo lì nel frigo, secondo la sacra legge tramandata degli antichi del TARALLO CON BIRRA.

tu amico tarallo, forse saremmo stati bene insieme ma non è questo il tempo giusto…magari in un altro tempo, in un altro luogo…

il problema non sei tu, sono io…non ti merito…credo che dovremmo vedere altra gente..sai l’estate si avvicina…perdonami se puoi..

tu….

amico testimone di Geova,

che mentre scrivo la tesi bussi all’impazzata a casa mia facendomi prendere un colpo..

Tu che inizi la conversazione (non richiesta) con un lapidario "MA SECONDO TE COSA PUò FARE DIO PER I GIOVANI?" mentre io ancora tento di regolarizzare i battiti del cuore dopo lo spavento del tuo uso troppo libertino del mio campanello, mentre io ero concentratissima a scrivere di peni, vagine ed altre amenità…

Tu che nonostante faccia un caldo boia giri con il tuo tailleur nero a maniche lunghe e poi vorresti anche entrare a casa mia a diffondere i miasmi di una scella provata dal continuo evangelizzare sotto il sole…

Io non voglio essere violenta, no

ma la prossima volta ,ti giuro su qualunque divinità tu sponsorizzi, ti faccio accomodare , metto il ferro da stiro in corrente, ti intrattengo finchè è caldo e poi te lo suono in testa…..

e mentre tu fuggi ti scaglierò dietro la testa tutti i numeri di TORRE DI GUARDIA , TORRE DEL GRECO, SVEGLIATEVI, CIOè  e tutti i giornalini che porti con te nella tua opera di tranciamento dei maroni…

 

….tutti sono contro di me…

Contrassegnato da tag ,