speculazioni etologiche sulla carineria dei bambini

lo so che fino ad oggi ho parlato malissimo dei bambini a cui bado…non so se qui o da qualche altra parte mi pare di averli anche definiti "2 GROSSE EMORROIDI SULLA GRANDE VENA CHE è LA VITA".

la realtà è però che questi 2 bambini hanno tutti i motivi per essere quantomeno incazzati… la mamma (che si suda la pagnotta) non c’è mai…le nonne non si fanno vive…i nonni nemmeno (ma loro sono morti , quindi sono giustificati)le zie sono di una bruttezza disarmante (e non scherzo…l’altra volta ne guardavo una ma ho dovuto distogliere lo sguardo per evitare di farmi sanguinare gli occhi) ed il padre (nonostante abbia 50 anni suonati) non si capisce bene cosa faccia nella vita (a parte lo splendido nei locali romagnoli).

Quindi, per farla breve , sono 2 bambini tristissimi….che in confronto Dumbo è una piccola buffa canaglia…così tristi che "INCOMPRESO"in confronto è un film comico…

comunque veniamo al racconto vero e proprio…

qualche mattina fa ero li a preparare gli zainetti per i 2 sgorbi, mentre loro non so in quale delirante attività erano impegnati…

ovviamente iniziano a picchiarsi…io li divido, gli metto i giubbottini ed incazzatissima li porto con me giu per le scale, chiudendo la porta alle mie spalle.

Arrivati all’asilo mi accorgo del drammatico errore….

HO LASCIATO LO ZAINETTO DEL PIù GRANDE A CASA..

scorro lentamente la lista delle cose che c’erano nello zainetto: ACQUA (vabbè posso ricomprargliela) PANINO CON LA NUTELLA (vabbè gli prendo una brioscina al supermercato) ORSACCHIOTTO SENZA IL QUALE NON MUOVE UN PASSO.

MERDA!

mi tornano in mente le parole della loro mamma

"SAI DA QUANDO IL PAPA’ E’ ANDATO VIA LUI NON LASCIA PIù L’ORSACCHIOTTO…LO SENTO A VOLTE CHE CI PARLA, GLI DA I BACI , CI DORME INSIEME…QUELL’ORSETTO E’ IL SUO PIù CARO AMICO-ICO-ICO-ICO" (come ogni ricordo che si rispetti ha la sua ECO) 

Mi sento ufficialmente una merda.

E non finisce qui..gli dico:

"L. ABBIAMO DIMENTICATO LO ZAINETTO" (notare il mio uso VIGLIACCO del plurale)…e lui mi sgrana gli occhioni pieni di lacrime e mi fa

"OH NO…MA C’ERA IL MIO ORSETTO"

in lontananza si ode un CRASH e non è altro che il mio cuore che va in pezzi… 

allora decido che è ora di agire…questi 2 (orribili) bambini già hanno sofferto troppo a causa degli adulti…ed ho studiato WINNICOTT abbastanza da sentirmi in colpa per 3 anni  a causa della mia dimenticanza…quindi:

1) accompagno il numero 2 all’altro asilo

2) piango pensando a quanto sono una tata snaturata…

3) corro (sotto la pioggia) di nuovo a casa dei bimbi

4) mi faccio dare le chiavi dalla vecchia del piano di sotto, che traltro viene ad aprirmi in accappatoio semiaperto..brrr

5) recupero lo zainetto

6) torno di corsa all’asilo di L. sudata come un’alpaca, senza un polmone ma brandendo lo zainetto…

ed ecco perchè spero ,da adulta di non lavorare con i bambini…. è incredibile quanto senso di colpa producano negli adulti quei piccoli nani…

sogno un futuro lavorativo con anziani…lagnosi, noiosi, burberi e puzzolentissimi anziani….

IO AMO I VECCHIETTI…

 

Annunci
Contrassegnato da tag

5 thoughts on “speculazioni etologiche sulla carineria dei bambini

  1. utente anonimo ha detto:

    Maledetto Winnicott.

    Marina.

  2. utente anonimo ha detto:

    Anch’io a Parigi per un periodo ho fatto la Baby sitter. Il Bambino più grande, Etienne, era cattivissimo e voleva conquistare il mondo. Il piccolo Louis era proprio il suo schiavetto. Mignolo col Prof, proprio…mi sono capitati i bambini più strani di Parigi comunque. Non c’è dubbio.
    Andrea

  3. Kaos76 ha detto:

    Scusa, lo so che non ti senti compresa, ma io non riesco a fare a meno di ridere quando ti leggo.

    criss (guai e dico guai e peste colga e lampi fulminimo e uragani trasportino nel paese di Oz chiunque ci aggiunga “angel”: era solo per ricordarti chi sono, da quale landa desolata di neuroni vengo…)

  4. sorellecontro ha detto:

    ciao SOLOCRISS…
    ma no figurati, la comprensione è sopravvalutata…
    piuttosto come mai tanta acredine verso quell’ “angel” che in realtà , non vorrei sembrare puntigliosa, ma ti sei scelto tu?
    ahahahaha

  5. Kaos76 ha detto:

    intanto l’ho scelto per motivi che voi comuni mortai nemmeno immaginate e poi l’acredine non è tanto verso la parola in sè, ma verso quello che richiama…sono acidissimo, ma ho appena finito di gustare yogurt al limone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: