Archivio mensile:ottobre 2008

…sorelle ha stile!

sery vogue

 

ma con quell’occhialino verde cosa volevo dimostrare????

sey cartellone

Annunci

il terrore si chiama TITTISALEMME….

oggi ero intenta come al solito a cazzeggiare al comp…

sono entrata sulla pagina facebook di mia sorella (io non ho una pagina mia e MAI la farò) e mi stavo facendo amabilmente i cazzi di gente che onosco/conoscevo un tempo…sono andata a ritroso nel tempo:

Università: spinotto ma quanto hai una faccia di banana nella tua foto su facebook???eh??? parliamone.

Superiori: ma tutti hanno facebook??

ed ovviamente, proseguendo all’indietro sulla linea del tempo, mi sono ritrovata a pensare: chi posso cercare delle scuole medie??…qualcuno che non sia a) morto b) in galera c) a casa con i suoi 5 figli ….scuole meeedieee…mmmh….e nel bel mezzo di questa riflessione ho sentito un brivido di inquietudine..come se la morte mi fosse passata accanto…e mi è venuta in mente lei…la terrificante TITTI SALEMME.

ma chi sarà mai? direte voi..è una storia lunga

La mia scuola media una volta organizzò un "laboratorio di poesia"

il che è abbastanza ironico visto che di "poetico" lì c’era ben poco…quindi noi "Prescelti" passavamo un paio d’ore pomeridiane a settimana ad esercitare la nostra scarsa "Vena poetica" (e le virgolette vanno lette come se stessero lì ad indicare profondo disprezzo)…comunque non divaghiamo, a questi laboratori partecipava anche una ragazza palesemente "abbonata" (che in napoletano sta a significare "tonta" ) ed una volta successe che la prof. chiese a quella ragazza " a cui mancava qualche venerdì" di leggere a tutti il suo "componimento poetico"…mi pare l’argomento assegnatoci fosse

la neve

..scelta azzeccatissima visto che immagino che tutti noi i membri di quel "laboratorio" trascorressimo la  settimana bianca a cortina o a courmaier a sfrecciare sui nostri nuovissimi sci….

cmq non divaghiamo nuovamente…siccome la poesia era troppo idiota io commisi l’imperdonabile errore di mettermi a ridere durante la "lectio divina" scatenando le ire (non dell’autrice che capiva ben poco) ma dell’amica dell’autrice : qualcosasalemme

ovviamente qualcosasalemme al termine del "laboratorio" mi si avvicinò e mi chiese che cazzo avessi io da ridere…io nicchiai con diplomazia ma non servì e qualcosasalemme  mi informò che il giorno dopo, fuori scuola mi avrebbe picchiato. (perchè funziona così eh…non ti picchiano mica sul momento…ma ti danno un appuntamento…forse devono rispettare una certa agenda di picchiamenti)

cmq il giorno dopo andai a scuola cosciente della mazziata che mi attendeva ma convinta che volendo potevo metterci una pezza perchè qualcosasalemme non faceva paura più di tanto…e decisi di fare quello che chiunque avrebbe fatto:

 cercare qualcuno più grande che potesse sistemare la situazione al posto mio.

Quindi mi rivolsi a Laura C. ( di terza) che accettò di proteggermi…quindi  tornai a girare per i corridoi tronfia ed addirittura osai dire alla tizia abbonata che la sua poesia faceva schifo ( e mi pare accompagnai anche la frase ad un’ulteriore risata…quanto ero arrogante? )

tuttavia all’intervallo la mia tracotanza venne immediatamente bloccata da qualcosasalemme che mi informò che il pestaggio sarebbe avvenuto comunque (nonostante laura c.) e che vi avrebbe preso parte anche sua sorella: TITTISALEMME!!

la suddetta titti era fisicamente una palla…tanto alta (taaanto) quanto larga….ricordo che era solita segnarsi il contorno delle labbra con una matita nera e poi riempirlo con un rossettino color carne….quindi l’immagine di una raffinata femminilità…ed era solita esprimersi con parole auliche quali "NE BUCCHì" , "UE CESSAAA" , "OOOOH PIGLIONCù"

tutti temevano TITTISALEMME

 e quando la voce della sua futura partecipazione al pestaggio si sparsero per la scuola tutti iniziarono a pensare a cosa indossare alle mie esequie….anche Laura C. accolse la notizia con uno shhhhh che valse più di mille parole…

vabbè non ve la porto per le lunghe ma per una serie di motivi che non sto qui a spiegare il pestaggio non ci fu (altrimenti non sarei qui a raccontarlo)

inutile dire che io e la cara Laura C. abbiamo abbandonato il suddetto laboratorio ed abbiamo passato un mese circa di cieco panico, uscendo ogni giorno da scuola con fare guardingo, confondendoci tra la folla e camminando raso raso al muro finchè la cara TITTISALEMME non trovò qualche altro validissimo motivo per concentrare la sua furia omicida su qualche altra malcapitata.tuttavia ora che è tutto finito ricordo con un sorriso la cara TITTISALEMME….

 

no aspetta…non è un sorriso…è una paresi…causata dal terrore…e confesso che se la rincontrassi ora , e riconoscessi il suo contorno labbra nero e la sua raffinata ricrescita mi nasconderei nel primo negozio aperto…e probabilmente comprerei qualcosa in modo da uscire solo quando ( e se) fossi sicura che TITTISALEMME non possa vedermi…

comunque il vizio di ridere degli altri mi è rimasto nonostante tutto…forse quella mazziata me la meritavo davvero!!!

Contrassegnato da tag ,

arrendersi agli eventi.

oggi la cara marina si è laureata!!!

EVVIVA EVVIVA, LUNGA VITA E PROSPERITà!!

grandi soddisfazioni dalla cara mari!

Ovviamente per l’occasione ho sfoggiato una mise sobria…un bel vestitino anni 70 nero e stivale bianco di vernice anch’esso molto 70’s (ovviamente senza tacco, altrimenti sarei stata troppo appariscente) , mise che tuttavia non è stata apprezzata nel grigiume padovano…visto che sono stata pariata addosso un pò da tutti.

comunque ho visto anche l’aula in cui (si spera) mi laureerò anche io…

ed ho scoperto che c’è (proprio al lato di chi discute) una VERTEBRA (vera eh)DI GALILEO GALILEI chiusa in una teca…

quindi ricapitolando,  tu discuti e pezzetti di cadavere ti scrutano silenziosi dalla loro teca…

uau

poi sulla via del ritorno siccome ero (ovviamente) angosciatissima (come mio solito) ho comprato un giornale abbastanza frivolo in inglese (così posso concedermi frivolezze che non mi fanno sentire in colpa perchè ne approfitto anche per migliorare il mio inglese…sempre "focalizzata sul compito"…io non vivo , io funziono!!).

Grazie a queste letture internazionali ho scoperto che "GRATTARMI LE PALLE" in UK si dice "schratching my nuts"

Ora non per cavillare…ma sinceramente io se fossi un maschio non starei lì a "schratccingarmi le nuts"…

cioè ha un suono orrendo….capisco l’onomatopea del "GRATTARSI" che richiama un suono "umano"

GRA-GRA-GRA

Ma "schratching" ,cioè dico…insomma…che suono è

SCHRACH-SCHRACH-SCHRACH

ecchemmiseria!!!

ma ve la immaginate la tipica frase tra amiche "mi fai un pò di grattini?" in inglese??

"mi schracceresti la testa???"…..parliamoci chiaro…è inquietante!!

mi sembra proprio una violenza assurda ed insensata….

non me ne vogliate amici inglesi , ma che cavolo un pò di contegno!!! dov’è finito il tipico APLOMB tutto BRITISH????datevi una regolata!!!

(ovviamente questa intelligentissima riflessione ha occupato interamente l’ora e mezzo di viaggio in treno)

Contrassegnato da tag ,

certe bambine…

Ci sono certe donne che….

….che non leggono altro che "TU" , "CHI" ,"DIPPIU", "DONNA MODERNA" , "DONNA ANTICA", "DONNA IN CUCINA" , "DONNA CHE FA LA CAZETTA" e che sanno nei minimi particolari come si è svolto l’ennesimo matrimonio vip.

….che non si perdono una puntata di "UOMINI E DONNE" e che conoscono a memoria nomi e segni particolari di ogni tronista e che però se gli nomini Travaglio rispondono con un "TRAVAGLIO CHI? IO MICA SONO COME TE, IO NON HO TEMPO PER GUARDARE LA TV"

….che ti abboffano le palle con le catene del tipo "SE NON LA INVII A 3000 PERSONE ENTRO 20 SECONDI MUORI " ma quando poi tu mandi quell’unica ed umile catena sul  "RISCALDAMENTE GLOBALE" ti guardano come se fossi una povera scema e ti rimproverano dicendo "MADDAI HAI 23 ANNI E CREDI ANCORA A STE STRONZATE"

…Che non fanno altro che criticare il fatto che tu abbia una solida relazione stabile e che "AH IO LA PALLA AL PIEDE NON ME LA METTO MICA, NON SONO MICA SCEMA"  e che quando gli fai notare che per te il tuo "compagno" non è una palla al piede ti guardano con un misto di pietà-ribrezzo per la tua triste condizione di "pallaalpiedata"

…che quando esci con loro si va per forza nei posti più costosi dove c’è "la gente giusta" , dove si "beve la roba giusta" mentre il tuo unico desiderio sarebbe quello di sederti (rigorosamente a terra) a piazza delle erbe con il mitico spritz dei cinesi (1 euro e 50 di sana consumazione annacquata) godendoti i mercoledì universitari padovani

…che fanno diventare ogni uscita una triste e patetica "caccia al pene"

…che fanno le fuorisede interamente spesate da papà e che hanno anche il barbaro coraggio di chiederti 17 euro per i loro regali di laurea a te che i soldini per stare fuori te li sei sudati facendo contemporaneamente 2 lavori sottopagati e dalla retribuzione dubbia e che quando gli fai notare che non li hai 17 euro per 4 persone (che fa 73 euro)  ti tolgono il saluto

…che vendono gli appunti altrui

….che passano ore ed ore a scegliere la posa migliore ed a scattarsi da sole le fotografie da mettere sulla pagina facebook (e lo scopo è sempre la caccia al pene di cui sopra)

Ci sono donne che mi fanno vergognare di avere una vagina.

Contrassegnato da tag , , , ,

piattini malandrini

la signora lilly è ancora qui…

e stamattina alle 9 mi sono svegliata a causa dell’odore di salsiccia al sugo…e la casa era talmente pulita che ho scoperto solo ora che le mattonelle in cucina sono arancioni.

io credo che la signora lilly in realtà non dorma…e che non sia umana.

inoltre ho notato che ha  appeso nella mia cucina un "PIATTINO ORNAMENTALE" (uno di quegli orridi piattini da attaccare al muro che la gente si ostina a portare come souvenir e che vengono accolti dal destinatario con un sorriso-paresi , con un "GRAZIE MILLE" accompagnato da un non detto "CA T’HANNA MAGNè CAN  A TE ED AL PIATTINO *")

 *che ti possano sbranare i canidi magari utilizzando il suddetto piattino a mo di ciotola)

il che apre 2 interrogativi:

1) da dove è uscito questo piattino? l’ha portato lei da casa?a che pro? era già qui a casa? ed io dov’ero? ho abitato insieme a quel piattino per un anno senza saperlo?

2) perchè nella mia cucina? perchè???

indagando meglio scopro che il piattino in realtà viene da MONTECARLO (che diciamoci la verità non è proprio la mia meta turistica ideale) , ha un vezzoso bordino dorato ed al suo interno sono rappresentate sotto forma di disegno simil fumettoso (con i contorni dorati) le principali attrazioni turistiche del noto paradiso fiscale.

ogni disegnino è poi intervallato da una sorta di piccolo stemmino dorato.

e tutto questo è NELLA MIA CUCINA che ho tentato di arredare con uno stile "caos organizzato" che non prevede alcuna forma di piattino ornamentale….

mentre scrivo infatti noto le guardie del "PALAIS DU PRINCE" che mi osservano beffarde.

ovviamente nessuno dei miei amici oserebbe mai portare un simile obbrobrio…e soprattutto (se vogliamo dirla tutta.) nessuno di loro andrebbe mai a montecarlo

una sola persona può unire un tale buon gusto ad una così assennata scelta per le sue vacanze…la sorella del cucy!

ora attendo la partenza della signora lilly per decidere di quale morte deve morire il suddetto piattino.

UNA CADUTA ACCIDENTALE?

SOCCOMBERE SOTTO IL COLPO DI UN CORPO CONTUNDENTE?

ai posteri l’ardua sentenza

Contrassegnato da tag ,

…sulla faccia tosta…

…LE RAGAZZE CHE HANNO VENDUTO I MIEI APPUNTI (a mia insaputa e guadagnandoci 3 euro a cranio) PER UN ESAME, MI HANNO APPENA CHIESTO 17 EURO PER IL REGALO DI LAUREA DI UNA DI LORO….

 

NON SO SE INCAZZARMI O SE INCHINARMI DI FRONTE AD UNA TALE FACCIA TOSTA….

AH MA UN GIORNO VI PARLERò DETTAGLIATAMENTE DI LORO….

.

..DEVO SOLO METABOLIZZARE LA PUGNALATA RICEVUTA…

di maaaaammaaaa ce n'èèè una sooooolaaaa, ma mio caro figliolo di babbo uno solo non sempre ce n'è nanananaaaa

carissimi..

è venuta la mamma del cucy a trovarci…e resterà qui per un pò di giorni..

la signora lilly (che chiamerò così) è praticamente una miniatura di donna…ovviamante è persona deliziosa ,è minuscola ma questo non le impedisce di dettare legge con garbatezza ma con un’autorità degna di un dittatore del sudamerica.

tutti temono la signora lilly

oggi stava pianificando con attenzione i pasti di oggi (perchè la madre partenopea da ai pasti quotidiani l’importanza di un rito sacro…l’ingozzare gli altri è una missione..probabilmente inorridirebbe di fronte alla mia alimentazione costituita per il 60% da formaggini ed il restante 40% da erbette varie….) e mentre pianificava con la precisione di uno statista esordisce con

"….STASERA POSSIAMO FARE LA FETTINA DI MAIALE FRITTA" (tipica cenetta leggera per la sera) allora vedo che il cucy mi guarda beffardo..io dico timorosa "BEH SIGNORA, IN REALTà NON MANGIO LA CARNE" …"AH VA BENE, ALLORA POSSIAMO FARE IL TACCHINO"….

"…"

Spiego che per carne intendo "CARNE" e lei appare vagamente confusa…allora il cucy maledetto incalza attaccando con la solfa del "SERENA è IDIOTA, SI AMMALERà ,MORIRà " ecc ecc…allora io per togliermi dagli impicci cambiando discorso,decido di giocarmi la carta più malvagia…ebbene si, in questi  casi bisogna perdere ogni scrupolo:

"SIGNORA LO SA CHE SUO FIGLIO NON VA A MESSA?"

il cucy mi guarda incredulo…non credeva che avrei giocato così sporco…lui tenta di difendersi dicendo che nemmeno io ci vado ma io mento spudoratamente affermando con voce rotta dalla commozione che "VORREI TANTO ANDARCI MA ENZO DICE SEMPRE CHE NON GLI INTERESSANO QUESTE COSE" (ahahahahahahahah il dolce sapore della vendetta,beccati questa!)

il cucy però tenta di riportare la conversazione sulla questione Carne…ma mentre noi continuiamo a lanciarci occhiate di puro odio, la signora lilly ferma tutto con una sola frase che suona vagamente come una minaccia (ci manca solo la musica del padrino in sottofondo)

"MA NO…GLIELA FAREMO MANGIARE LA CARNE NON PREOCCUPARTI" (segue sorriso smagliante di chi sa il fatto suo)

adesso ho un certo timore.

provenienze oscure….

ANSA: mi è tornato il buon umore!!

cmq…ero in giro per Padova a pensare se era il caso di offrire qualcosa in un bar ai  fedelissimi che vengono a pd per la mia laurea….

vado in un piccolo bar molto grazioso ed il tizio mi spiega che genere di cose possono darmi assieme allo spritz…allora mi fa:
 

"posso tirar fuori delle pizzette, delle patatine….posso anche tirare fuori il cannolo che (OCCHIOLINO) so che apprezzerai"

scende un silenzio di tomba….

io mi chiedo

a) ho capito male

b) è una battuta da osteria

c) è l’avance più rozza mai ricevuta…(e non credo di essere il tipo che ispira avances rozze)

guardo il tizio alzando le sopracciglia come per dire "SCUSA??" lui mi guarda deluso perchè capisce che non ho capito….poi gli sorge il dubbio e si allarma…

"SCUSA MA TU SEI SICILIANA…A VOI SICILIANI PIACCIONO I CANNOLI, CAPITO? CANNOLI SICILIANI COME VOI"

gli rispondo che non sono siciliana…e che la questione del cannolo non sarebbe stata chiara nemmeno per una siciliana in realtà…

uscita infelice a parte, certo che fino ad ora mi hanno preso per LAZIALE, TOSCANA, MARCHIGIANA, PUGLIESE…ora anche SICILIANA…in realtà l’unica provenienza che non mi attribuiscono è la mia…

Contrassegnato da tag ,

un'estenuante ricerca (parte 2)

…eravamo rimasti a me che trovo un posto per il tirocinio al SE.r.t. (uno dalle 2 opzioni NO)

comunque la mia futura tutor mi da l’appuntamento. appuntamento alla quale si presenta in drammatico ritardo.(in realtà la prima volta non si è proprio presentata ahah)

cmq io aspetto fuori ( e per fuori intendo PER STRADA) assieme a quelli che fanno la fila per il metadone…che sono palesemente elettrici …ovviamente vedendo una faccia nuova subito si attacca bottone..si inizia con il classico "SAI L’ORA?" e da lì poi l’argomento della discussione diventa il sempreverde "DOVE E’ CHE TI HO GIà VISTA?"….da lì poi si passa al dibattito a più voci di cui io sono l’argomento centrale…"MA FORSE L’ABBIAMO VISTA AI GIARDINETTI"…."ma io non so nemmeno dove siano sti giardinetti"…"MA FORSE E’ LA RAGAZZA DEL MARIO"…"ma io non conosco nessun MARIO!!!" …..comunque tempo 10 minuti ed oramai siamo diventati una comitiva affiatata…(se non fosse per il semplice fatto che loro sono palesemente in astinenza ed io sono palesemente depressa) si ride si scherza , si saltella sul posto in preda all’agitazione e ci si mangia le unghie fino all’osso… 

ovviamente mentre si chiacchiera del più e del meno vedo passare una tizia che conosco…il che è male…passa e mi saluta…fissa i tizi…fissa il cancelletto del Sert…mi chiede "CHE CI FAI QUI?"

mio cervello: "ti prego dille qualcosa di intelligente che contenga la parola TIROCINIO"

io: " …beh …fa-fa-fa-faccio la fila qua al Sert…..[PAUSA TROPPO LUNGA] è per l’università eh!!!!!"

dopodichè mi saluta…poco convinta…con un "beh in bocca al lupo per tutto!" che io leggo come un "buona disintossicazione o in alternativa buona morte per overdose nei famosi giardinetti di cui ignori l’esistenza"…

ovviamente rifletto sul fatto che ,in un paese così piccolo, il fatto che mi vedranno entrare ed uscire dal Sert , fa scendere vertiginosamente le mie probabilità di trovare un lavoretto part time…ammenocchè io non tenti di infiltrarmi in qualche programma di lavoro-recupero tossicodipendenti….

credo che la SNAI dia la stessa probabilità per  "SERENA TROVA UN LAVORO" e "IL NAPOLI VINCERà LO SCUDETTO"…..Cosa che , con buona pace del cucy, NON SUCCEDERà!

 

concludo dicendo…so che ultimamente questo blog è un insieme di lagnanze e di noiosi sproloqui…ma se non vi sta bene potete leggere qualche altro blog…sceglietene uno divertente dalla colonnina dei link ed andate a fare del bene da qualche altra parte…(vi consiglio leoblog, pepenero o cherrydelicius che sono di una garbata gradevolezza..ed oltre ad essere divertenti forniscono spunti interessanti)

nessuno vi obbliga…quindi se non vi sta bene..ARIA!!!SCIò!

 

Contrassegnato da tag

l'estenuante ricerca (parte 1)

premessa inziale:

lo psicologo neolaureato fa un anno di tirocinio gratuito…per potersi iscrivere all’albo

prologo:

volendo fare il mio tirocinio in una asl prendo contatto con l’ufficio tirocini della asl di una delle 3 città che ho qui vicino…ed incontro il già citato testapiccola…io ed il microcefalo abbiamo una lunga chiacchierata in cui mi domanda "con chi NON vorresti lavorare?" ed io "beh con tossicodipendenti e neonati" ed il minicranio si gioca anche la battuta "allora nemmeno con i neonati tossicodipendenti???ahahaha" e si ride tutti assieme…

capitolo 1:una estenuante ricerca

faccio colloqui su colloqui (il che è buffo visto che non dovranno pagarmi) lo psicologo è inequivocabilmente masochista…un pò come quelli che si fanno calpestare da donne in tacchi a spillo e tutine di lattice (e qui tutti gli psicologi che leggono il blog si staranno eccitando pensando alla prospettiva di farsi calpestare ahahah) comunque dopo tutti sti colloqui esce una certezza…sono stata presa al CENTRO DI SALUTE MENTALE!!!yeah!sono al settimo cielo…tanti adulti…niente neonati puzzolenti, niente bambini che ti guardano con quella faccina del tipo "ho bisogno di te", niente tossicodipendenti che ti ricordano quanto è difficile stare al mondo…

solo tanti adulti a cui fare test su test!

per un attimo mi lascio quasi andare ad una manifestazione di allegria inconsulta, ignara delle nubi che si addensano sulla mia testolina da laureanda.

capitolo 2: un imprevisto sconfortante

ad un mese esatto dall’inizio del tirocinio mi chiama la mia futura tutor e mi dice che si è presa un anno di aspettativa…quindi non può prendermi più…inizio ad insultarla come è d’obbligo in questi casi ma lei si gioca la carta del senso di colpa

 "mi dispiace, ma mia madre ha avuto un ictus quindi voglio starle vicino"

…cosa puoi mai dirle? che insulto puoi opporre ad una madre moribonda ed una figlia devota? puoi solo attaccare il telefono e sentirti di merda per

1)aver perso il tirocinio ad un mese dall’inizio

2) aver insultato una figlia devota al capezzale di una vecchia moribonda ed inopportuna nella sua moribondezza

capitolo 3: una nuova estenuante ricerca

ricomincio con i colloqui…tutti sono disponibili a prendermi tra 6/7 mesi…cosa che mi farebbe di fatto perdere un anno.

nel frattempo un’ondata di sfiga mi travolge…le mie amiche di padova vendono i riassunti che avevo prestato loro pensando che io non me ne sarei accorta…il tutto per guadagnarci 3 euro a cranio..che spero spenderanno in aulin, oky ed eventualmente in pillole del giorno dopo.

La salute mi abbandona e l’entusiasmo anche.

capitolo 4: l’epilogo

alla fine trovo al sert. (quindi con i tossicodipendenti).

continua…quando ne avrò voglia…

Contrassegnato da tag ,