…sbocchi lavorativi

notizia realmente apparsa su FOCUS di Ottobre e da me letta stamane mentre "meditavo" nel mio ufficio :

" Gli USA sono il maggior esportatore di sperma al mondo. Un donatore americano può essere pagato fino a mille dollari al mese (almeno 3 donazioni alla settimana) se ha tra  i 18 ed i 38 anni, è laureato ed ha superato un rigoroso test medico"

inutile dire che in questo momento esperisco una bruciante "invidia del pene".

Annunci
Contrassegnato da tag ,

10 thoughts on “…sbocchi lavorativi

  1. KAMIA ha detto:

    Ah…
    il pene!

    lol

    Ma questi quanti figli hanno poi? e la questione morale? i soliti americani…

    stralol

    ( vaneggio)

  2. sorellecontro ha detto:

    vabbè ma “i figli sono di chi li cresce!” come diceva sempre mia nonna….

    piuttosto , ma se gli U.S.A. sono i più grandi esportatori di sperma come curano il trasporto della merce??? ci saranno aerei , treni speciali, tir???
    spero di non tamponare mai uno di quei tir…
    ecco un altro buon motivo per NON guidare.

  3. AngelusLaguna ha detto:

    …e io che ci pensavo giusto l’altro giorno e mi chiedevo come mai…alla banca del seme e a quelli che venivano pagati.

    Se non fosse che l’idea di avere “discendenti” per il mondo senza di me mi facesse accaponare la pelle, ci farei un pensiero eccome -.-

  4. lizziemonkey ha detto:

    Wow, ma allora c’è un ritorno monetario anche nell’ammazzarsi di seghe…e scusami la finezza ;P

  5. AngelusLaguna ha detto:

    Ora capisco meglio il titolo “sbocchi”…lavorativi , l’ho capito dopo x.x

  6. sorellecontro ha detto:

    °_° se hai capito facci capire cosa hai capito….
    ..perchè io non ho capito!!!

  7. sorellecontro ha detto:

    @Lizziemonkey: che poi, ora non è che me ne intendo, ma da profana direi che 3 volte a settimana non mi pare nemmeno sto gran sforzo!!

  8. AngelusLaguna ha detto:

    sboccare, vomitare…lavori ehm…vabbeh lasciamo stare ihih

  9. AngelusLaguna ha detto:

    Però almeno riconosciamo agli americani l’ingegno per l’economia e la valutazione adoloscenziale.
    Se abbassasserò un pò l’età, gli adolescenti americani non chiederebbero più la paghetta ai genitori, anzi, diventerebbero una vera e propria fonte di reddito.

  10. leoblog ha detto:

    invidia del pene. Si, vabbè. Poi ti racconto quanti dollari fanno certe signorine “senza pene”, che alla fine non donano proprio niente. Al massimo promettono 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: