Archivio mensile:maggio 2010

delirio mistico.

ultimamente buonumore a palate.

oggi ero in un negozio con delle amiche ed ho visto una maglia con su scritto:

"datti da fare e sorridi"

allora ho pensato bene di intavolare una discussione con la suddetta maglia…

"eh la fai facile tu…sei solo di cotone, cosa puoi saperne…mica è tanto semplice??" ho fatto anche del sarcasmo: "miss mezza manica dice che dovremmo darci da fare"…e mi pare di essermi anche giustificata per il fatto che questo weekend ho cazzeggiato impunemente e del fatto che sono un pò assonnata a causa dell’antistaminico..

cioè…..ho giustificato il mio operato con una maglia.

ovviamente mi sono girata e le mie amiche mi fissavano…e mi hanno anche detto "non sei normale"

 

qualche giorno fa invece ho separato 2 gatti che litigavano…insomma li ho visti litigare ed ho esordito con un "oh oh e che so ste cose ragazzi?"….poi ho scacciato quello più grosso che stava avendo la meglio sull’altro e gli ho gridato qualcosa tipo "sisi scappa tu…bestia prepotente…e non tornare!".

parlo alle maglie ed agli animali…

tra poco seguirò questa svolta mistica mi spoglierò di tutti i miei averi e li donerò alla onlus per cui lavoro…

sisi…certo certo…STICAZZI!!!!

preferirei farmi lapidare in pubblica piazza piuttosto che donare anche un solo calzino usato (stima approssimativa dei miei averi) alla cattivissima onlus.

 

ahahah.

Contrassegnato da tag ,

tentativo di cambio medico numero 1

devo cambiare il medico.

e devo farlo da circa 5 mesi.

ieri,avendo il turno di pomeriggio, mi sono detta (agitando con fierezza il pugno):

"è deciso!oggi cambierò il medico"

sono uscita…ho raggiunto il C.U.P. (centro unico prenotazioni) e sono entrata…mi sono guardata intorno…delle vecchiette mi fissavano da un manifesto e mi chiedevano se avevo fatto la mammografia…perchè "la mammografia ti salva la vita"…oddio…non ho mai fatto la mammografia…forse dovrei?ed ho iniziato a palparmi le tette impunemente davanti a tutti…ma mi sono detta

"non farti intimorire dalle vecchiette fotografate sui manifesti…vai e distruggili!"

ed ho preso il numerino e mi sono messa in fila…

mi siedo tra una vecchina ed una donna incinta…la sala è piena di gente che deve prenotare visite…quindi (mi dico) non è gente sana…è gente che potenzialmente cova malattie mortali…un bimbo sternutisce ed io avverto una leggera tachicardia…la tensione è palpabile…una vecchietta mi tocca la spalla per chiedermi non so cosa ed io sono ad un passo dall’infarto…maledetta…tieni le tue manine lontane dal mio sano corpo da ventenne.

poi ho ripensato ai malavoglia…che problema hanno i malavoglia,direte voi? beh nei malavoglia (che ho letto al ginnasio eh…quindi parliamo di 12 anni fa) la madre prende il colera sedendosi su una pietra…

"hey-penso-io sono seduta su una sedia"

…inizio a pensare di avere il colera….anzi è ufficiale…ho il colera.

mi guardo intorno e noto altri manifesti…uno consiglia agli uomini che hanno superato i 50 di fare un sana rettoscopia…in un altro una tizia mi informa che grazie ad una diagnosi precoce ha sconfitto il cancro…io ripenso all’ultima volta che ho fatto le analisi ed avverto un calo di pressione…ma la goccia che ha distrutto il vaso è stato: "E TU…HAI FATTO IL VACCINO PER NON SO COSA?"

AHHHHHHHHHHHHHHH no che non l’ho fatto…sono 5 mesi che tento di cambiare medico,come posso aver fatto il vaccino????!!….

allora ho preso la mia borsa,ho gettato il numero e sono fuggita convinta di essere in fin di vita e di avere almeno una decina di malattie..alcune sconfitte da circa un secolo ed altre prettamente maschili…

però in compenso,presa da un raptus folle,ho comprato i fanghi (quelli da spalmarsi su gambe e chiappette) ed un pantaloncino per dormire…perchè se proprio dovrò "camminare in una valle oscura" lo farò in shortini e con un culo invidiabile…sarò la "miss culo" della valle oscura…

(ps: cmq ora ho 20 euro in meno e sono ancora senza medico….qualcuno mi accompagni e mi impedisca di fuggire e spendere soldi inutili!!!!l’ideale sarebbe: una persona blocca l’uscita,una mi fa compagnia parlando e tenendomi la mano ed un’altra mi mantiene seduta bloccandomi le spalle…astenersi perditempo e persone mingherline..)

Contrassegnato da tag

ammira le meraviglie di…sticazzi.

la gente è sempre ottimista….quando si parla degli altri.

quando magari torni da un weekend di lavoro,(dopo una settimana di liti furibonde) dopo essere stata in carcere di Sabato ed ad un odiosissima festa per la raccolta fondi in cui hai dipinto la faccia a qualche centinaio di bambini ed hai organizzato idiotissimi giochi a squadre per 6 ore di fila ed hai percorso tutta la città in bici portando (non si sa bene come) una decina di cerchi di plastica ed 7 aste colorate (e non hai portato i birilli perchè l’unico posto in cui avresti potuto metterli non era dignitoso) beh quando tu torni da tutto questo….

LORO sono OTTIMISTI.

Magari tu azzardi un minilamento,magari ti vedono un pò nervosa ed eccoli lì che ti aspettano al varco.

Lo so di essere insopportabile,lo ammetto….so che ultimamente (e per ultimamente intendo gli ultimi 5 mesi) sono stata un pò intrattabile nonchè gratuita nei miei mandamenti a fanculo …però se sei incazzatissimo e ti rispondono:

"NON ESSERE ARRABBIATA….AMMIRA LE MERAVIGLIE DEL CREATO"

oppure

"ESSERE FELICI O INFELICI DIPENDE SOLO DA TE"

passando per

"BEH…DOVRESTI DARTI PIù DA FARE" (a meeee??? che dormo a giorni alterni e che lavoro 7 giorni su 7???? detto poi da gente che non fa un cazzo da mattina a sera)…

beh questo sono cose che stimolano la vena omicida di ognuno.

ma la perla migliore è sempre:

"NON LAMENTARTI….SEI ANCORA IN SALUTE".

A parte che mi suona di seccia…ma poi scusate che devo fare per acquisire il diritto a poter essere incazzata? ditemelo….devo tagliarmi una mano???staccarmi un orecchio???

io non chiedo comprensione…ma che almeno si evitino i commenti cretini.

domani mi cavo un occhio così poi potrò guadagnarmi il diritto di essere nervosa, di mangiarmi le pellicine e di fare un pò quel che mi pare…senza che i "vagabondi del Dharma" siano lì pronti a dispensare perle di saggezza.

e comunque ho deciso di smetterla di lavorare nel weekend….Mi sembra già un grosso passo avanti per la mia tranquillità….

memorie dal sottosuolo…(una favola senza morale ma con tante parolacce)

c’era una volta

una fanciulla bellissima e modesta che chiameremo S. che lavorava per la onlus più cattiva d’Italia, nella città di ANGOLO B.

un bel giorno la suddetta onlus decise di fare una gran festa per raccogliere denaro nei giardini della città e c’era gran fermento per questa festa,per cui la giovane e bellissima fanciulla e le sue colleghe furono messe a buttare il sangue per fare in modo che la perfida onlus potesse riuscire a fare l’unica cosa che aveva davvero a cuore e cioè raccogliere denaro da stipare nelle casse del palazzo/sede.

Furono organizzati banchetti,furono preparate attività e fu fatta un ingente pubblicità della festa presso le scuole amiche della onlus (quelle private ) della città di ANGOLO B. e presso la maligna onlus c’era un clima di grande aspettativa per il ricco bottino che sarebbe stato raccolto.

Tuttavia S. e le sue colleghe si resero ben presto conto che in contemporanea con la festa per raccogliere dobloni c’era anche la festa delle famiglie nel carcere della città di ANGOLO B. e le giovani fanciulle,lavorando anche presso il carcere chiesero di poter dividersi per coprire entrambe le feste,anche se (ovviamente) nella festa in carcere non c’era alcuna possibilità di poter guardagnare i soldi che la perfida onlus tanto amava.

la richiesta delle giovani fanciulle incontrò un aspro rifiuto…le fanciulle servivano tutte per la festa ai giardini ed i bambini del carcere, potevano amabilmente andare a farsi fottere.

tra le povere fanciulle c’era una grande tristezza…e tutte si interrogavano sul da farsi….tuttavia la giovane S. aveva un grande superpotere: IL TORTISMO….grazie a questo suo superpotere era capace di riuscire a passare dalla parte del torto anche quando aveva palesemente ragione.

Ci fu quindi una grande lite tra S. e la principessa della onlus in cui S. sfruttò tutti i suoi superpoteri,dal VAFFANCULO al NONMENEFOTTEUNCAZZO passando per il SIETE DEGLI IPOCRITI …

le risposte non si fecero attendere si arrivò anche a picchi di puro delirio quando le giovani fanciulle furono accusate di essere velatamente "razziste" perchè preferivano i bambini del carcere ai bimbi (ben pasciuti) dei giardini di angolo b. e si arrivò a minacce di licenziamenti ed altre simpatiche amenità che ben si sposano con la filosofia di fondo della fascistissima onlus.

alla fine la perfida onlus dovette cedere e mandò 2 delle 10 fanciulle in carcere (e le altre tutte a raccogliere dobloni) ma fu fissata una simpatica riunione per discutere i "provvedimenti da prendere".

la morale di questa favola è che qualsiasi cosa succeda,in qualunque città ci si trovi, qualunque sia l’argomento,per quanto cattiva sia la onlus, l’unica certezza insindacabile è che S. riesce ad avere torto sempre e comunque…anche quando ha ragionissima.

è proprio vero…Da un grande potere derivano grandi responsabilità…

Contrassegnato da tag ,

la realtà a volte supera l'immaginazione…

stamattina mi sono alzata, mi sono guardata allo specchio per controllare che gli organi fossero tutti al loro posto e poi mi sono diretta baldanzosamente in cucina per fare colazione.

A casa a Bologna non abbiamo ancora la tv per una serie di motivi abbastanza insensati che non sto a spiegare…in realtà ci hanno anche regalato il decoderino per vederla ma nonostante io abbia provato in tutti i modi a farlo partire ( per "in tutti i modi" intendo "ho messo la spina,ho visto che non è partito da solo,gli ho tirato un paio di botte sopra e poi l'ho insultato allontanandomi") stranamente non va,quindi viviamo senza tv in uno stato di beata incoscienza.

tuttavia ora che sono per qualche giorno a Napoli, ne sto approfittando per vedere cosa mi sto perdendo.

stamattina quindi,mentre mi ingozzavo di savoiardi,ho acceso la tv ed è apparso lui:

Senza pudore

allora ho esclamato ingenuamente : "ooooh sto tizio lo invitano ancora in tv??!!!" e mi è stato risposto
 

"guarda che la trasmissione la conduce lui!"

hikarumanga

dopo questa terrificante rivelazione il fiorellino che ho tatuato sul fianco è appassito, la terra ha tremato, la statuina di Freud ha iniziato a piangere lacrime di sangue, in qualche parte del mondo è nato un agnellino a 2 teste ed i cavalieri dell'apocalisse si sono allacciati gli stivaletti ed hanno iniziato a fare stretching a bordo campo…

insomma…perchèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè????

perchè questo tizio ha una trasmissione tutta sua??? perchè può gestire gli argomenti da trattare in un orario di massima visibilità  (oggi si parlava della riforma-ahah- della giustizia),può decidere gli ospiti da invitare (che tralaltro erano la sempre raffinata santanchè-in studio-ed uno sconosciutissimo membro del pd in collegamente telefonico da un posto sperduto senza campo e senza possibilità di collegamento video)?? insomma….
 

perchè???

(ovviamente è una domanda retorica…non voglio una risposta perchè la conosco già…voglio solo aprire le braccia verso il cielo gridando "perchèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè??)

poi nel primo pomeriggio ero nell'autobus ed origliavo le conversazioni altrui e mi sono imbattuta nel seguente dialogo tra minivrenzole:

VRENZOLA 1 : "j vogl fa pisicologgij all'università" (dovendo scegliere un ramo in cui specializzarmi ed ingrandire il mio già ingombrante bagaglio di saperi credo mi dedicherò allo studio della psicologia)

VRENZOLA 2: "Maròòòò i c capa quadra" (oh caspiterina…sei veramente una tenace seguace della conoscenza)

VRENZOLA 1: "però nu bogl fa a 3+2…i vogl fa 5 ann…è sciem fann o 3+2….i pur si c mett 5 ann almen esc pisicolog" (tuttavia preferisco non fare il 3+2….solo gli sciocchi fanno il 3+2…io anche se ci metterò ben 5 anni almeno terminerò gli studi essendo davvero psicologa)

cosa avrà voluto dire?
ma solo per me 3+2=5?? e chi spiegherà alla cara aspirante pisicoloca che il vecchio ordinamento non esiste da circa un lustro? ma soprattutto…..

 

peeeeeeeeeeeeeeeeerchèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè?????

 

braccine

Contrassegnato da tag , ,

sabati finto-marxisti

non sono più irritata…

ora sono alla fase successiva.

solitamente funziona così:

evento—>irritazione—->dispiacere—–> il dispiacere poi si converte in chiusura e ritiro nel mio delizioso mondo interno…

insomma divento come una nocciolina nel suo guscio che guarda il mondo dalle crepe, fissando l’attenzione su cose ininfluenti e dicendo frasi tipo : "oooh guardate come luccica quella foglia" oppure "uaaaa quel nippolo di polvere è affascinante" fissando quello che per voi triviali esseri umani è il vuoto,osservando i riflessi arcobaleno nelle gocce d’acqua,la forma delle nuvole ed altre boiate del genere.

solitamente dopo "la fase nocciolina" si torna alla normalità….quindi da domani si andrà alla grande!!!

yuuuuppiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!

cmq proprio essendo in"fase nocciolina" ieri ho scoperto di avere una gran passione per l’osservazione della lavatrice in funzione…ero ispirata, ho messo a fare un carico di panni (che ormai marcivano da settimane) e mi sono persa nell’osservazione del cestello che gira

e gira

gira

gira

gira

gira

gira,

con la schiumetta,l’acqua e tutto il resto creando un affascinante vortice di colori…credo di essermi anche appisolata nel mentre (ovviamente seduta a terra) quando Panda ha fatto irruzione in cucina annunciandomi democraticamente che la sera saremmo andati alla festa della sinistra universitaria.

sulle prime ho riflettuto sul fatto che la "sinistra universitaria" ha ben poco da festeggiare…

però devo ammettere di essere stata contenta, nonostante io non sia più universitaria, ho pensato ingenuamente che non c’è niente di più rassicurante di una festa della sinistra universitaria…

insomma,parliamoci chiaro, io sono un clichè vivente, ho persino un’eskimo di cui vado fierissima,ascolto cantautori italiani clichè,gruppi clichè,indosso sciarpe da clichè,borse da clichè,frequento luoghi clichè nella città più clicheosa d’Italia,ho persino una stampa de "il quarto stato" attaccata sul letto…insomma sono un luogo comune vivente e non c’è niente di più rassicurante per un luogo comune che circondarsi di altrettanti luoghi comuni in un ambiente prevedibile e stereotipato

tuttavia al momento dell’arrivo alla suddetta festa ho scoperto con orrore che ad attendermi non c’erano i consueti panini con la porchetta,non c’era vino rosso ma spritz (la moda dello spritz ci ha cambiato dentro),non c’erano banchetti di emergency,non c’erano discorsi, mi aspettavo di sentire riecheggiare le note dei modena city ramblers o gruppi del genere,magari un pò di guccini… ed invece il gazebino risuonava della musica dei "chemical brothers" (che è sinceramente "alienante") e che è stato poi sostituito da un cd hit mania qualcosa (che ho riconosciuto immediatamente perchè l’aveva anche il mio ex convivente),non c’era un raccapricciante sebach ma un bagno vero…

però almeno c’era il bigliardino con il quale io ed il mio amico (dopo aver cacciato panda dalla squadra perchè era troppo scarsa) abbiamo umiliato degli sprovveduti erasmus spagnoli.

che mondo raccapricciante è mai questo se non possiamo più contare nemmeno sui luoghi comuni?!!ormai abbiamo perso tutte le nostre certezze.

e quindi dopo un pò mi sono trovata seduta con il mio amico, tra gente che si dimenava con lo spritz in una mano ed una marlboro in un’altra (nemmeno le sigarette incartate c’erano!!!!che sono un pò un must del clichè) a chiederci che fine avesse fatto "la questione palestinese", ad immaginare i partigiani che si rivoltano nella tomba ed a domandarci "cosa avrebbe fatto Marx qui?"…

probabilmente avrebbe preso uno spritz…

Contrassegnato da tag , ,

la lombardia produce il 20% del pil italiano…ed i milanesi amano ricordartelo

ultimamente mi capita spesso di andare a Milano…

abbastanza spesso da iniziare a disprezzare con una certa partecipazione emotiva il grigiume,la pioggerellina continua e la scortesia congenita dei suoi abitanti…si potrebbero fare una serie di studi sociologici su quanto ci si possa sentire fuori posto a Milano se non si è di Milano: basta arrivare alla metropolitana per sentirsi immediatamente come la bambina di schinderl’s list…ovvero un’inspiegabile macchia rossa in un film in bianco e nero.

comunque ieri sera il mio weekend è stato vivacizzato da un frizzante aperitivo meneghino nella zona dei navigli…compagni di aperitivo erano i miei 2 amici ed i compagni di corso di quello che studia a Milano (precisamente alla Iulm…brrrrrr.)

subito noto che il prezzo fisso dell’aperitvo è 9 eurozzi, quindi decido di lanciarmi sul superalcolico perchè,sticazzi, ancora deve aprire il bar che mi fa pagare 9 euro per una birra o un bicchiere di vino!!!! 

ovviamente gli allegri studenti della Iulm si rivelano immediatamente (il che era abbastanza prevedibile) dei ferventi berlusconiani…(brrrrrr2)….nonchè filoleghisti (brrrrr3) nonchè,alcuni di loro, ciellini (ahhhhhhhhhhhhh)…praticamente dopo le prime 2 sorsate di mojito (ma quanto sono giovane???) mi rendo conto di essere in un bar dalla improbabile atmosfera caraibica (brrrr più infinito) seduta accanto agli individui più inquietanti di questo paese…

e con orrore mi accorgo anche di essere in netta minoranza…

ovviamente il target medio è ballerina,bauletto vuitton,capello piastrato e giacchino di pelle (vera)…io ovviamente ho la borsa feltrinelli (quanto sono un clichè?) ed uno spolverino nero (siccome ormai è primavera ho smesso per principio di mettere il giubbino, con il risultato di vivere perennemente con i decimi di febbre) che tralaltro è macchiato di tempera perchè la bimba in carcere sta sperimentando la pittura in stile Pollock ed io ovviamente assecondo con gioia ogni suo moto creativo (creativo ed indelebile).

ovviamente si decide (con un tacito accordo) di eliminare tra gli argomenti di discussione:

-la politica

– la religione e dio (o la sua assenza)

-le politiche sociali (o la loro assenza)

-l’immagine dell’Italia nel mondo

-le droghe leggere

-qualunque cosa riguardi le rispettive weltanschauung

quindi si finisce allegramente a parlare di "cosa faremo se dovesse andarci male"…che, in effetti è un argomento abbastanza neutro e può essere un valido anello di congiunzione tra "caste" diverse…

almeno così credevo prima di scoprire che la mia idea di "cosa farò se dovesse andarmi male" comprende sempre me che faccio la fila con il vassoio alla mensa dei poveri e dormo sotto un ponte…mentre la loro è riassumibile nella frase: "se mi va male mi apro un’attività a borabora/in polinesia/alle maldive/in un paradiso tropicale a scelta"

ma (a parte le differenti visioni del "modo in cui le cose possano andare male") quello che mi ha colpito di più è stata la seguente conversazione tra 1 tizio ed 1 tizia:

TIZIO: se mi va male mi apro un ristorante in Giappone…

TIZIA: bleah..Odio i giapponesi…gli darei fuoco…perchè non bombardiamo il Giappone??

a parte che,proprio per impostazione, ho sempre un pò di difficoltà ad apprezzare i roghi di esseri umani…certo ci sono nazioni che apprezzo meno di altre ma al massimo non ci andrei come turista,eviterei di comprarne i prodotti…ma da qui a bombardarli/dare fuoco agli abitanti ce ne passa…

ma la cosa che non capisco è un’altra….

che hanno fatto i giapponesi???

insomma,posso capire (ovviamente non condivido) che una filoleghista possa avere dei problemi con qualunque forma di vita respiri da Roma in giù…posso capire (ma non condividere) che una filofascista possa avere problemi chessò con Cuba,con la Cina di Mao o chi per loro…ma proprio non capisco la logica che c’è dietro questo odio per i giapponesi!!!

insomma mi sto scervellando da ore…questo è proprio uno di quei particolari insignificanti su cui finisco per riflettere ore ed ore….

COSA HANNO FATTO I GIAPPONESI A QUELLA GIOVANE STUDENTESSA DI BELLE SPERANZE???

sono persino andata a riguardare un pò a grandi linee la storia del giappone ma niente…non riesco a trovare la colpa atavica dei giapponesi…

forse si è offesa per l’attacco a Pearl Harbor…

dopotutto sono passati solo 70 anni ed un paio di bombe atomiche……

Contrassegnato da tag , ,