Archivio mensile:ottobre 2010

no alarms and no surprises

correre rischi.

tecnicamente ogni cosa che facciamo comporta un rischio.

fin da piccoli ci insegnano che quando mangiamo "combattiamo con la morte", quando beviamo non dobbiamo parlare perchè l’acqua potrebbe andare nel "tubicino" sbagliato, che se ci affacciamo la testa è pesante e ci sbilancia e potremmo morire, che i pozzi sono pericolosi e che "alfredino ci è morto in un pozzo" e così via…

mangiare le marmellate è un rischio,andare in motorino è un rischio,guidare è un rischio,andare a vivere fuori è un rischio,restare dove si è nati è un rischio,conoscere gente è un rischio,dare qualcosa è un rischio perchè quello che diamo potrebbe non piacere,ascoltare quello che le persone ci dicono è un rischio perchè potremmo capirlo,capire quello che ci dicono è un rischio perchè potrebbe essere così vero da non piacerci,abbracciare qualcuno è un rischio perchè potremmo essere rifiutati,dire che quello che si pensa è un rischio perchè potremmo non essere capiti…

per ogni singola cosa che facciamo ci esponiamo ad un rischio.

e se un giorno decidessimo di essere stanchi di rischiare?

come sarebbe una vita senza allarmi e sorprese?

un mondo in cui aprendo la porta non ci si espone al fiume delle infinite possibilità in cui la realtà potrebbe farci male?

non sarebbe meglio?

no?

Contrassegnato da tag

la possibilità di un'isola [cit]

se non si fosse capito,io lavoro con i bambini.

mi sembra ancora di sentirmi quando,nello scegliere la specialistica,esclamai con arroganza: "col cazzo che continuo con psicologia infantile…io non lavorerò mai più con i bambini…IO TIFO PER ERODE!!!!hahahahaha"

Appunto.

come avrebbe detto la mia prof di greco,la mia ubris è stata punita….e,come avrebbe detto la mia prof di matematica "CVD"

Anyway,

tra le classi che seguo quotidianamente,c’è una bimba che pare nutrire un amore spassionato nei miei confronti;inizialmente si sperticava in gran lodi del tipo "come è bella la sere","ma che bei capelli","ma sei sposata?"….poi ha iniziato,con mia grande inquietudine, ad accarezzarmi le spallucce,i capelli …ed adesso ,mi spunta improvvisamente alle spalle e mi abbraccia nei momenti più impensati (sto iniziando a pensare che riesca a materializzarsi dal nulla…sorge sponteneamente dalle mattonelle a mo di fungo) ed ogni volta mi fa prendere un colpo e rischio di diventare la più giovane infartuata d’Italia.

la settimana scorsa ha pensato bene di farmi un disegno…ed è stata tutta l’ora applicata a disegnare…disegnava,disegnava,disegnava…poi colorava,colorava,colorava…alla fine dell’ora mi ha consegnato questa piccola opera d’arte che consisteva in un funghetto sorridente che salutava con un fumetto con dentro scritto "CIAO SERENA"

insomma,il genere di cose che sciolgono "il freddo ghiaccio del cuore" ed altri blablabla gibraniani…(o peggio hessiani)

sinceramente sono stata contenta ed anche un pò commossa ed ho infilato il disegno in tasca…ma l’ho dimenticato…ed il piccolo fungo pieno d’amore è finito in lavatrice ed ora non è altro che poltiglia.(patè di funghetto direi)

il problema di lavorare con i bimbi è che è così facile sentirsi delle merde.

e magari ti trovi davanti la lavatrice a fissare della poltiglia grigiastra con un "fu" funghetto e ti biasimi…oh se ti biasimi…

se ci fermassimo a pensare al male che facciamo alle persone che ci amano ed alla superficialità con cui guardiamo i sentimenti altrui, non troveremmo più nemmeno il coraggio di uscire di casa.

 

Contrassegnato da tag

no salvation

stavo cazzeggiando su facebook e la mia attenzione è stata catturata immediatamente dal link di una tizia (una papagirl tralaltro) che conosco (nemmeno poi tanto) in cui si inneggiava allegramente alla pena di morte per l’autore di un omicidio particolarmente trattato dai media ultimamente…

"ohibò" mi dico, "qui si va sul pesante"…

ed in effetti leggo il suo status e si parla proprio di "pena di morte" e di "punizione esemplare"…ed è tutto un fiorire di pollici alzati e di standing ovation da stadio…allora mi viene un dubbio e decido di controllare per avvalorare una mia personalissima teoria con tanto di statistiche…fammi controllare l’orientamento religioso della mia moderatissima amica-facebook:

TA-DAAAAAAA

Cristiano!

scritto a letterine blu ed in bella vista nelle info…nel caso ci venisse il dubbio…

perchè un vero cristiano ti fa una pippa di 2 ore sul fatto che un ovulo è una persona a tutti gli effetti e poi dispensa morte a comando…perchè,insomma,loro sono cristiani…hanno amici in alto e possono decidere chi deve o non deve morire…

poi,un vero cristiano non fa altro che ripeterti quanto sia cristiano, nel caso ti venisse il dubbio eh…infatti io quando conosco una persona subito mi chiedo con timore "ma sarà cristiana?sennò sono cazzi" e tiro fuori il mio cristianometro…e se non raggiunge almeno il livello "catechista baffuta" (e si assesta solo su chessò "politico centrista pluridivorziato") io non la prendo nemmeno in considerazione

un vero cristiano ti compatisce perchè tu non "hai visto la luce" però spera per te che succederà…e se non succede non è perchè non c’è nessuna cazzo di luce ma è semplicemente perchè tu non sei abbastanza aperto…e "se solo provassi a venire a messa con me…"…

"non ci voglio venire a messa,si preferisco stare a letto a grattarmi la pancia e se questo mi farà conquistare un posto all’inferno, ti dirò, ne valeva altissimamente la pena."

in effetti,un vero cristiano pensa sempre che la colpa sia tua…che hai torto a prescindere e che ti sforzi di non vedere.

un vero cristiano è capace di scrivere cose come queste:

"…. chiede al governo italiano e a tutti i deputati e senatori di reintrodurre anche qui in Italia  la pena capitale – vedi casi come Sarah Scazzi, Annamaria Franzoni,(pena di morte per madri depresse??????) coniugi Romano di Como, ecc. ecc. – per fermare la barbarie che ormai dilaga nel nostro paese in molti casi perdonista, a danno delle vittime e per molti altri, adesso invece, aimè per molte anime della politica Italiana avviene addirittura la sublimazione del crimine, con libri e film sponsorizzati dallo Stato e da persone che ammettono il crimine per ottenere quello che si vuole e che sottolineano le gesta criminali di molti terroristi assassini stupratori e banditi incalliti trasformandoli in eroi  dei giorni nostri, e (la distinzione congiunzione-verbo è opinabile,per un vero cristiano!) ora di cambiare, per non finire nell’abisso dell’intolleranza e della violenza (flushhhhhh) , pane per le nuove generazioni cresciute ed educate a videogames violenti e tv spazzatura con film ultra violenti che porteranno il nostro paese alla Giustizia fai da te.(è sempre colpa dei film eh…mai dell’arroganza di chi crede di avere tutte le verità in tasca)"

 

a parte l’italiano opinabile (perchè studiare se hai Gesù dalla tua parte?) sentire parole come "abisso dell’intolleranza" e "giustizia fai da te" dette da qualcuno che inneggia alla pena di morte, alla castrazione chimica/fisica, all’intolleranza verso qualunque forma di minoranza…beh ha un che di ironico direi…

 

perchè io devo vivere nello stesso paese di questa gente?

perchè devo camminare con loro, parlare con loro, dover esssere governata da loro?

io voglio rinascere bottiglia.

una bella bottiglia verde.

giorgio_morandi_sperone_08

 

sfogo da terza elementare (forse quarta dai,voglio darmi un tono)

tecnicamente io e l’ex convivente oggi avemmo fatto 10 anni di *frizzante vita assieme*

ovviamente fino a ieri mi bullavo delle date,con un fare saccente ed arrogante…poi mi sono messa a guardare delle foto…ed anche lì tranquillità con la pala…perchè,insomma,non andava proprio…

finchè non sono arrivata alle foto di casa mia.

e lì c’è stato il momento di intensa prostrazione…e di riapertura di vecchi discorsi ormai sopiti…

ora non vorrei sembrare materiale…ma…

…insomma….

quella era casa MIA! MIA! MIA!MIA!MIA!

avevo il mio divano (scelto da me e pagato da me quindi MIO) la mia finestra ed avevo trovato un punto in cui potevo stendermi sul MIO divano in modo tale da vedere una porzione di cielo che, se vogliamo dirla tutta,era la MIA porzione di cielo…era la mia cazzo di via serenalattea!la costellazione di serena…il grande carro serenoso

avevo il mio punto di osservazione alla finestra in cui,quando pioveva o nevicava, potevo esservare quel pezzo di strada scivoloso in cui vecchietti e bambini scivolavano a culo a terra ed io ghignavo come pochi altri.

avevo il mio pavimento a scacchi che mi faceva sentire come un personaggio di alice o come freddy mercury in "living on my own" (oh mi piacciono i pavimenti a scacchi,sono così kitch!)

avevo il mio ingresso dove buttavo la borsa (per poi raccoglierla immediatamente quando mi accorgevo che non c’era nessun mobiletto porta borse e  che forse avrei dovuto comprarlo)

avevo la mia crepa nel muro,le mie pareti arancioni del palazzo di fronte che riflettevano la luce e facevano in modo che tutta la stanza fosse invasa da una luce rossastra, il mio tavolo con la tovaglia con i limoni,il mio quadretto vintage con una fragola volante (in realtà lo comprai perchè costava 50 cent),le mie mattonelle rovinate,le mie piantine ikea(apparentemente morte…beh poco "apparentemente"…diciamo "morte"),i miei spazi miei,voluti,cercati e scelti da me.

quindi di tutto questo abbiamo capito che,dopo dieci anni di rapporto, tutto quello che mi manca era la mia casa.

e ribadisco miaaaaaaaa

so di sembrare una di 8 anni ma…insomma….

miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa,miamiamiamiamiamiamiamiamiamiamia miamaiamiamaiamiamaiamaiamimaismaisma<ismaisaimsaoidhfWSPIGHSFN (e mentre lo dico immaginate che io stia pestando anche un pò i piedi a terra tipo tamburino o tipete che dir si voglia)

presa dalla "freva" ho anche mangiato un pezzo di cioccolata fondente…

*così ora sarò una cicciona senza una casa sua.*

Contrassegnato da tag , ,

chiesaroli ed affini…

Figliuoli

la cara M. (educatrice di ruolo) ha pensato bene di fratturarsi non so cosa..e quindi ho ottenuto dei giorni fissi di sostituzione in una scuola media per ben UN MESE!!!

Grandi educatrici di ruolo…così vi vogliamo…spericolate,audaci e, possibilmente, scapestrate e sessualmente promiscue!

tuttavia, questa scuola media è un istituto privato onnicomprensivo…di preti.

non so bene che preti siano…perchè a me sembrano tutti uguali…e non so nemmeno se devo chiamarli Don,Padre, Fratello,Zio,BellaVecchio,Capo ecc ecc

quindi ieri mi sono recata nel delizioso istituto ed appena entrata,sono stata accolta da una suorina zelante e dal ritratto accattivante di Zio Ratzy che mi sorrideva da una cornice dorata…(sarebbe carino metterci un fumetto con scritto "Now, young Skywalker… you will die." ma dubito che Don,Padre, Fratello,Zio,BellaVecchio,Capo apprezzerebbe)

ovviamente lì tutto trasuda denaro.(tranne me…che trasudo tossine)

purtroppo io (essendo made in sud) ho come intercalare "oddio" e "madò"…e sappiate che non sono apprezzati in questi ambienti…

cmq una volta arrivata in classe (dopo aver girato in lunghissimi e lussuosi corridoi) ho conosciuto il "mio protetto",che è diventato ufficialmente il mio nuovo mito…facendo questo tipo di cose ti rendi conto di quanto il concetto di "Normale/anormale" sia legato esclusivamente al contesto ed ovviamente questa cosa ti fa venire un nervoso indescrivibile…ma sarebbe un discorso lungo e voi non siete una platea così interessante dopotutto (hahaha)…

dopo la prima ora di Inglese (in cui ho anche imparato come si dice STACCIONATA*…ma a che serve saperlo???chi dice "STACCIONATA?" in che discorso colloquiale potrò mai dire "STACCIONATA???" …"hey tu,tom sawyer…adesso mi ridipingerai la staccionata!" mah) è la volta di IRC.

Cosa sarà mai IRC?Direte voi,miei ingenui amici….(anche io me lo sono chiesto con tutto il candore naif che mi caratterizza)

IRC sta per Insegnamento Religione Cattolica.

ebbene si…è arrivato il professore (prete) che ha portato i risultati dei compiti in classe (!!!!!) ed ha interrogato (!!!!ed è stato imbarazzante perchè io di solito suggerisco ad oltranza…ma sinceramente non avevo idea di quale fosse l’ordine dei vangeli** o di come si chiama il giorno in cui lo spirito santo discese sugli apostoli***…) ed ha spiegato una lettura (!!!!!) dando un alone di scientificità scolastica ad una predica domenicale…ma mentre in chiesa i ragazzini possono pensare ai fatti loro,uscire,farsi le pippe,ascoltare la radiolina,in classe devono ascoltare ed interagire…ed essere convinti di quello che viene detto.

mah.

poi perla finale,le ragazzine parlavano (TRA LORO) di un compito in classe che avrebbero avuto in settimana e e si mostravano a vicenda dei portafortuna (quei pupazzetti della nici…ne regalai uno simile al verme…a forma di maialino) ed il "PROFESSORE DI IRC" è intervenuto dicendo che non devono credere a queste sciocchezze,perchè queste sono cose che annebbiano la mente e altri blablabla…

HAI RAGIONE EH CARO Don,Padre, Fratello,Zio,BellaVecchio,Capo CHE INSEGNI IRC…


FAI BENE AD ESSERE COSì DURO…,NON SIA MAI POI MAGARI FINISCONO AD AFFIDARSI AD UN PENSIERO MAGICO FATTO DI PUPAZZETTI,RITI SCARAMANTICI,RITUALI RIPETUTI E RESURREZIONI VARIE… 

…così tanta amarezza e così poco tempo…

 

*Cmq STACCIONATA si dice:FENCE

** L’ordine esatto è MARCO, MATTEO,LUCA e GIOVANNI

***ma è chiaramente il giorno della PENTECOSTE.

Contrassegnato da tag ,